Ecco alcuni splendidi scatti, realizzati da Adele Amore, dell’incontro “Il Natale dei poeti. Letture in versi di autori abruzzesi”, che si è svolto domenica scorsa, 15 dicembre, nell’ambito della rassegna letteraria “Gli Appuntamenti di Villa Sirena” organizzata da Scribo e patrocinata dal Comune di Treglio. La cantina Eredi Legonziano è sponsor della manifestazione.
Grazie al pubblico, attentissimo e caloroso, e grazie agli autori intervenuti, voci diverse e singolari di un’unica, composita ed eterogenea, sinfonia poetica. Grazie alla fotografa per questi ricordi preziosi e indimenticabili. E auguri, auguri a tutti da parte di Scribo! 😊🎄🎅

 

Ecco qualche scatto dello splendido incontro inaugurale della Rassegna “Gli Appuntamenti di Villa Sirena”, svoltosi venerdì 22 novembre, con Luca Dragani e il suo “Racconti sonori e d’alchimia”.
Ringraziamo l’autore per quest’insolito e affascinante viaggio in cui ci ha condotto, tra musica e alchimia, e gli straordinari musicisti che l’hanno accompagnato, Marco Giacitucci e Luca Matani. Grazie di cuore al sindaco del Comune di Treglio, Massimiliano Berghella, per la presenza affettuosa e la rinnovata e convinta adesione alla nostra manifestazione. Grazie anche all’editore Arturo Bernava (IlViandante-Chiaredizioni) per il sostegno, la preziosa collaborazione, la fiducia e la stima totalmente ricambiate. Grazie al nostro sponsor, la cantina Eredi Legonziano, che contribuisce a rendere ogni nostro appuntamento superbamente fantastico, sapido e leggero.
Un ringraziamento grande e sentito va, infine, al pubblico presente e al calore e all’entusiasmo con cui ha accolto questa quarta edizione della Rassegna: grazie di cuore!
Per concludere ci piace citare (con il suo consenso) il commento della poetessa Irene Giancristofaro, presente alla serata: “Un incontro intrigante e complesso, quello di ieri a Villa Sirena. Luca Dragani, con il suo libro, ha evocato stupore se non addirittura disorientamento nello spettatore, In Racconti sonori e d’alchimia è presente una dimensione altra rispetto a quella a cui siamo educati. L’alchimia incontra la musica in un amplesso quasi intraducibile… e il lettore resta “tra color che son sospesi”. Complimenti!”